Il Sole 24 Ore dà spazio alle proposte della Lega sul fronte del lavoro: “Produttività, nel Ddl della Lega tetto a 5mila euro, aliquota al 5%”, titola il quotidiano economico. La detassazione dei premi. Importo agevolato più alto e imposta sostitutiva dimezzata. Sgravi contributivi fino a 3mila euro annui per l’assunzione di donne. In Parlamento entro aprile.

Come si legge sul quotidiano di Confindustria, si tratta di due misure per imprimere una spinta alla produttività del lavoro e ai salari dei dipendenti. La prima consiste nell’aumento da 3mila euro a 5mila euro dell’importo dei premi di risultato soggetto alla detassazione. La seconda, nel dimezzamento dell’imposta sostitutiva che si riduce dal 10 al 5%. Insieme ad un pacchetto di interventi per l’occupazione femminile, a partire dagli sgravi contribuitivi fino a 3mila euro annui per i datori di lavoro che tra il 2019 e 2020 assumono donne. Lo prevede la bozza di disegno di legge elaborato su iniziativa dei parlamentari della Lega insieme al sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, che sarà presentato entro il 30 aprile alle Camere. “In occasione del primo maggio – spiega Durigon – vogliamo mandare un segnale al mondo del lavoro, per migliorare le condizioni dei lavoratori e aumentare la competitività delle imprese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here