“Raggi-bis, M5S diviso. Lo stadio è in bilico”, titola in prima pagina il Corriere di Roma. Campidoglio, sfogo di Stefàno spacca l’Aula.

L’approfondimento di Arzilli a pagina 4: “Elezioni, sul Raggi bis i 5Stelle si spaccano. E lo stadio della Roma così torna in bilico”. Enrico Stefàno: “Prima mi sarebbe piaciuto parlare di cosa ha funzionato e cosa no. E degli errori fatti”.

Secondo l’edizione romana del Corsera, la spaccatura interna alla maggioranza ora mette a rischio le sorti del primo grande provvedimento atteso in Assemblea capitolina a settembre: la Convenzione urbanistica su Tor di Valle, sigillo sul progetto stadio della Roma.

Una chiosa che racconta scontri e dubbi interni con lo stadio giallorosso non solo sullo sfondo: “Basta con questo mito dell’onestà, mentre il presidente dell’Assemblea capitolina sta a processo per corruzione”, sbotta Stefàno con riferimento a Marcello De Vito e all’inchiesta in corso sul progetto di Tor di Valle – si legge sul quotidiano -. A un mese dal voto decisivo sull’opera sono molti i grillini in Assemblea capitolina a pensarla come Stefàno, alcuni (Ficcardi, Iorio e Guerrini) manifestano sui social le loro perplessità sulla sindaca, altri puntano a far pesare in Aula il loro dissenso. Così lo stadio torna in bilico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here