“Roma possiede un patrimonio verde unico al mondo per quantità e qualità. Una ricchezza enorme che, purtroppo, viene deturpata da continui e inqualificabili atti vandalici. Voglio parlarvi degli episodi più rilevanti, per darvi idea della dimensione del fenomeno”. Lo denuncia Virginia Raggi con un lungo post facebook.

“Lo scorso settembre è stato divelto il cancello e vandalizzata l’area giochi a Villa Lazzaroni, mentre a ottobre nel Parco Ferrero è stato sradicato l’Albero della Legalità, piantato in ricordo del magistrato Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta, morti in via D’Amelio – spiega la sindaca di Roma -. Sempre a ottobre è stata danneggiata l’altalena inclusiva che avevamo installato a Villa Gordiani, mentre a novembre è toccato al chiosco bar all’interno del Parco Nemorense, dove è in corso un intervento di riqualificazione.

A gennaio degli incivili hanno colpito Villa Fiorelli prima utilizzando la vernice colorata e facendo scritte sui sampietrini, poi rompendo le fontane in travertino, mentre a febbraio sono stati presi di mira lo spazio giochi nel Parco del Colle Oppio, dove sono stati distrutte anche alcune targhe toponomastiche, il Parco Loriedo con cassonetti dei rifiuti rovesciati e il Parco di Val Cannuta con alcuni alberi sradicati, appena piantati in onore dei centenari di Roma.

Anche nei mesi di lockdown villa Pamphilij è stata più volte colpita. Ad ottobre, infatti, era già stata presa di mira l’area giochi di via Vitellia, poi sono state ripetutamente rotte 26 targhe toponomastiche, spezzati i gigli di pietra della Fontana del Cupido, distrutte due statue e dei vasi antichi, imbrattato con scritte il ponte Artemisia Gentileschi appena riqualificato e si è verificato un incendio al Vivi Bistrot. A Villa Ada invece un gruppo di giovanissimi ha rotto e divelto alcune panchine, così come nel Parco degli Acquedotti.

Qualche giorno fa, invece, a essere colpito è stato nuovamente il Parco Loriedo, nel IV Municipio, con l’azione di alcuni delinquenti che nella notte hanno devastato il chiosco bar.
Ringrazio le forze dell’ordine, la vigilanza e le squadre dei nostri operatori che – puntualmente – sostituiscono i beni danneggiati e mettono in sicurezza le aree colpite. Verso questi incivili tolleranza zero. Noi andiamo avanti e risponderemo sempre con la forza della legalità”, conclude Raggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here