“Sui 70 bus israeliani noleggiati da Atac e mai utilizzati chiariamo subito un punto: chi ha sbagliato pagherà”. Lo assicura Virginia Raggi con un post su facebook.

“Oggi è stato ribadito questo concetto anche in commissione mobilità, pochi giorni dopo la notizia della revoca del contratto da parte di Atac. Errori di questo tipo non sono tollerabili – spiega la prima cittadina -.

Gli autobus, presi a noleggio dall’azienda di trasporto pubblico dovevano essere in strada mesi fa, ma non è stata possibile la loro immatricolazione. Un danno, per tutti, conseguenze inammissibili.

I cittadini ci chiedono e meritano un servizio di trasporto pubblico davvero efficiente. A loro dobbiamo dare risposte e il nostro lavoro va in questa direzione.

Sappiamo che dipendenti, autisti, e operai di Atac portano avanti con sacrificio e responsabilità il loro dovere, ogni giorno e a loro va il mio ringraziamento.

Il via libera al concordato preventivo da parte del tribunale dimostra che la strada intrapresa è quella giusta. A breve arriveranno i nuovi bus e presto apriremo il corridoio della mobilità Eur-Laurentina Tor Pagnotta, un’importante corsia preferenziale per i filobus nella zona sud di Roma.

Tutte operazioni che andranno a migliorare sensibilmente il servizio di trasporto pubblico in città.

Il risanamento di Atac è un percorso complesso, ma accanto ai risultati raggiunti finora ci aspettiamo ancora di più. Con coraggio e determinazione siamo in prima linea”, conclude Virginia Raggi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here