Il primo progetto è la movie lounge in costruzione all’interno dell’Aeroporto di Roma Fiumicino “Leonardo Da Vinci”, resa possibile grazie ad Aeroporti di Roma, società del Gruppo Atlantia. La movie lounge, che permetterà a tutti i passeggeri e alla comunità aeroportuale di usufruire di una vera e propria programmazione cinematografica, sarà strutturata con circa venti postazioni e attiva già dal mese di ottobre 2022.

Cortometraggi su temi di attualità e a sfondo sociale, docufilm inediti, sono alcuni dei contenuti brevi messi a disposizione da Rai Cinema e che, nel corso dell’anno, caratterizzeranno il palinsesto di questa speciale lounge cinematografica, attrezzata anche per la fruizione di una selezione di contenuti accessibili a utenti sordi, ciechi ed ipovedenti: attraverso sottotitoli, audiodescrizione e linguaggio dei segni resi disponibili da Rai Cinema, la nuova movie lounge si pone l’obiettivo di essere una piattaforma inclusiva, realmente accessibile a tutti gli utenti.

Oltre alla fruizione di contenuti tradizionali, gli utenti – in determinate fasce orarie – potranno vivere l’esperienza della realtà virtuale grazie a dieci visori di ultima generazione.

Un progetto ambizioso e innovativo che ha lo scopo di dare vita a un polo culturale in un luogo non convenzionale e di portare il cinema all’attenzione del pubblico all’interno di uno spazio dove il cinema ha trovato spesso le ambientazioni ideali per raccontare le proprie storie.

“L’accordo con ADR Aeroporti di Roma – spiega Paolo Del Broccoamministratore delegato di Rai Cinema – rientra nelle nostre iniziative volte a diffondere la cultura cinematografica e ad avvicinare al cinema un pubblico ancora più ampio anche in luoghi non convenzionali.

Con questo obiettivo, stiamo costruendo un’offerta di contenuti che risponda ai percorsi e ai significati delle nuove metropoli in cui questi potenziali spettatori si muovono ogni giorno. 

Crediamo che questo progetto, rivolto ad un pubblico differenziato come quello che frequenta un luogo di snodo, come è l’Aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino, possa rispondere alle esigenze degli spettatori di oggi che hanno bisogno di servizi diffusi e di spazi che uniscano diverse funzioni, ed è lì che anche il cinema può giocare una sua parte.

Siamo particolarmente lieti di questa partnership con ADR di cui osserviamo lo straordinario impegno verso uno sviluppo sempre più ampio che punta con decisione all’innovazione e all’eccellenza”.

“La realizzazione della prima sala cinema all’interno di un aeroporto italiano, e tra le prime in Europa – aggiunge Veronica PamioVice President External Relations e Sustainability di ADR – rappresenta per ADR una grande soddisfazione; un passo importante nel nostro percorso di valorizzazione della cultura, nonché un’ulteriore conferma dell’impegno di ADR a coniugare eccellenza, sostenibilità sociale e innovazione a beneficio dei passeggeri, e a far sì che il ruolo di Fiumicino come porta d’ingresso su Roma sia sempre più a prova di futuro.

Siamo felici di poter collaborare a un progetto di intrattenimento culturale che si focalizza sull’inclusività e sull’innovazione, direttrici centrali della nostra strategia, insieme a Rai Cinema, polo di riferimento d’eccellenza per tutta la produzione cinematografica italiana.

Progettualità di questo tipo, a sfondo culturale e sociale, sono essenziali per il futuro del nostro settore, e ringraziamo ENAC per il supporto e l’attenzione con cui accompagna la nostra visione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here