Spazio ancora al reddito di cittadinanza nell’edizione odierna di Italia Oggi: “Rdc, premiato il lavoro stabile”, titola il quotidiano. Sgravio per 5 mesi a chi assume. E bonus all’autoimpiego. Le agevolazioni per imprese, Apl ed enti formatori nel dl sul reddito di cittadinanza.

L’agevolazione prevde uno sgravio contributivo pari all’importo di mesi di Rdc non fruiti dal lavoratore neoassunto, più un mese se l’assunzione riguarda una donna o un soggetto svantaggiato, comunque con minimo di 5 mesi di incentivo (6 se donna o soggetto svantaggiato. Spetta al datore di lavoro che assuma direttamente un soggetto fruitore di Rdc a tempo pieno e indeterminato; a datore di lavoro (50%) e Agenzia per il lavoro (50%) nel caso in cui il datore di lavoro assuma tramite Agenzia un soggetto fruitore di Rdc a tempo pieno e indeterminato; a datore di lavoro (50%) ed Ente di formazione (50%) nel caso in cui il datore di lavoro, a seguito di percorso formativo, assuma un soggetto fruitore di Rdc a tempo pieno e indeterminato, coerente con il suo profilo.

Ci sono però ovviamente vincoli e condizioni riportate dal quotidiano in una tabella: il neoassunto non va licenziato nei primi 24 mesi di assunzione;  il datore deve realizzare un incremento netto dei dipendenti.

I beneficiari del Rdc che avviano un’attività in proprio, autonoma o d’impresa, entro i primi 12 mesi di fruizione del Rdc, sono premiati con un bonus addizionale pari a sei mensilità di Rdc (calcolato nell’importo massimo mensile di 780 euro).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here