Il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha concesso un’intervista al Corriere di Roma. Ecco alcuni passaggi: “Subito 400 milioni perle imprese del Lazio: è il Piano pronto cassa – annuncia il numero due della Regione -. Non ieri ma da giorni, complessivamente ci sono 100 milioni di euro diretti dalla Regione, altrettanti dalla Banca europea degli investimenti. Poi c’è il decreto “Cura Italia” che ci dovrebbe garantire 350 milioni per la cassa integrazione, di cui 142 nell’immediato e 200 successivamente. In più abbiamo altri 50 milioni tra piccolo credito e Fondo centrale di garanzia. Nell’immediato, insomma, sono pronti circa 400 milioni per dare liquidità alle aziende. È ossigeno per un mondo che adesso è al palo. Penso alle imprese, alle attività, ma pure alle Partite Iva. Credo che tutti i settori economici siano in estrema difficoltà. Conosco bene il grado di sofferenza dei cittadini, così come quello delle imprese. Tutto è fermo. Vedere pizzerie e bar chiusi è uno choc per tutti. Dover tirare giù la saracinesca è terribile”.

Sugli orari della distribuzione alimentare: “Raggi ci ha scritto per ripristinare i vecchi orari per via delle code? Intanto con i nuovi orari abbiamo evitato uno sciopero che avrebbe chiuso i supermercati in un momento di grande emergenza. La nostra ordinanza è un modello per altre regioni, e noi ne stiamo verificando l’effetto. Non credo le file siano il termometro per capire se i nuovi orari funzionano o meno. Le code ci sono, come pure nelle regioni in cui gli orari non sono cambiati. Noi abbiamo garantito ampia apertura degli esercizi commerciali e tutelato decine di migliaia di lavoratori, che vanno ringraziati”. (…)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here