“Ammontano a 12.963.728,13 euro i nuovi decreti di pagamento Agea dati alle imprese del Lazio, che hanno partecipato alle misure per lo sviluppo e gli investimenti nelle aziende agricole,  i servizi di rinnovamento, l’agricoltura biologica e il benessere animale del Programma di Sviluppo Rurale del Lazio”.

Lo dichiara in una nota l’Assessore agricoltura, promozione della filiera e della cultura del Cibo, ambiente e risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

“Una importantissima immissione di liquidità per 1131 imprese – spiega l’assessore regionale -, in un momento storico unico, durante il quale sia le strutture regionali che Agea – l’ente pagatore del nostro Programma di Sviluppo Rurale – non si sono mai fermate per sostenere il settore agricolo e agroalimentare della nostra regione.

Abbiamo, infatti, lavorato e stiamo lavorando su un doppio fronte: da un lato la riprogrammazione inevitabile del nostro PSR, a causa dell’emergenza covid, e dall’altra una necessaria accelerazione amministrativa dei decreti di pagamento.

Devo ringraziare tutte le strutture, regionali e nazionali, per la dedizione e l’impegno profusi, che oltre alle nuove immissioni di liquidità sul territorio, hanno permesso di raggiungere il 3 settembre l’obiettivo di spesa di 444 milioni di euro, che dovevamo completare entro il 31 dicembre 2020.

Un traguardo importante e prezioso, nonostante il lockdown imposto dalla pandemia e che ci consentirà di predisporre agevolmente gli step successivi per il completamento dell’attuazione del nostro PSR”.

L’Unione Europea, al fine di monitorare e verificare l’attuazione di quanto programmato dalle diverse autorità di gestione, controlla che le risorse allocate nel piano finanziario del PSR – per ciascun anno successivo al primo (dal 2015 al 2020) – vengano spese entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di riferimento (cd. regola N+3)”, conclude Onorati.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here