“Rimborsi sul conto in 7 giorni”. Così apre stamattina Italia Oggi. Accrediti veloci per chi ha già ottenuto i fondi del decreto Rilancio, gli altri dovranno fare istanza all’Agenzia delle entrate. Interessate 500 mila imprese.

Cristina Bartelli scrive: “Un doppio binario per i ristori del nuovo lockdown. Rimborsi subito, entro 7 giorni, per chi ha già fatto la prima richiesta del contributo a fondo perduto (art. 25 del decreto Rilancio, dl 34/20) mentre chi non li aveva richiesti a giugno dovrà presentare l’istanza all’Agenzia delle entrate. I contributi nuova edizione valgono quasi 2,5 mld di euro e andranno a benefi ciare una platea di 460.495 soggetti, di questi 140.823 come nuovi destinatari che dovranno inoltrare un’istanza alle Entrate e 319.672 già presenti nel data base dell’Agenzia. Tra le altre novità la proroga dell’invio del modello 770 al 30 novembre, credito di imposta su negozi e aziende per i mesi di ottobre, novembre e dicembre. Indennizzi allo sport e alla cultura. Sono queste alcune delle novità contenute nel decreto legge ristori approvato ieri dal consiglio dei ministri e pubblicato nella G.U., che è una prima risposta alle nuove restrizioni per fronteggiare la seconda ondata dell’epidemia di Covid-19 (…)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here