“Si è tenuta ieri la videoconferenza tra Organizzazioni Sindacali e Regione Lazio per fare il punto sulla chiusura dei locali commerciali Mc Donald’s e Chef Express di cui fanno parte anche i marchi Buffet Roma Termini, Ristorante Gusto, Mr. Panino e Rosso Sapore, tutti presenti all’interno della Stazione Termini.

Grandi Stazioni – assente all’incontro istituzionale – rimane da sempre sorda ad ogni richiamo ed ha comunicato la sua intenzione di non posticipare la chiusura dei locali, confermando anche in questa occasione la propria indisponibilità a incontrare le Organizzazioni Sindacali”. Lo comunica in una nota Filcams-CGIL Roma e Lazio, Fisascat-CISL di Roma Capitale e della Uiltucs Roma e Lazio.

 “Ribadiamo che Grandi Stazioni sta procedendo con un atteggiamento unilaterale inaccettabile, dimostrando scarsa sensibilità nei confronti di questo dramma sociale che porterà circa cento famiglie ad  essere abbandonate a se stesse – spiegano i sindacati –
Chef Express ha confermato l’assoluta incertezza occupazionale per circa 100 lavoratori, quindi procederemo insieme alla Regione con una serie di tavoli istituzionali e contestualmente continueremo il percorso sindacale col fine di trovare le migliori soluzioni che possano dare tutele lavorative a tutti i dipendenti coinvolti nella vertenza.
Le Istituzioni, Campidoglio incluso, devono fare tutto il possibile affinché una serie di decisioni miopi non vengano pagate a caro prezzo dalle lavoratrici e dai lavoratori, che vivono un fortissimo e immeritato momento di instabilità occupazionale e salariale”, concludono Filcams-CGIL Roma e Lazio, Fisascat-CISL di Roma Capitale e della Uiltucs Roma e Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here