Ennesimo lutto per la Capitale: Stefano Limongi, 34enne proprietario del Kuma Sushi Bar alla Bufalotta, non ce l’ha fatta a vincere la battaglia contro il Covid. La morte di questo giovane uomo ci rappresenta la grave situazione che si vive a Roma, che ha visto 1.001 decessi fino al 15 ottobre 2021 e ad oggi ne conta 6029.

«Una notizia che ci lascia senza parole, l’ennesima – dichiara Francesco Iacovone, del Cobas nazionale – e ci ricorda il grave pericolo che affrontano ogni giorno i lavoratori e i piccoli imprenditori del terziario nella Capitale. I controlli anti assembramento scarseggiano e le nuove varianti del SARSCoV-2 destano enorme preoccupazione e rischiano di far impennare la curva dei contagi.»

«Non si può più tollerare il lassismo delle istituzioni – prosegue il rappresentante sindacale – il monitoraggio dell’Iss conferma una zona gialla che rispecchia l’indice di contagio riferito a 15 giorni fa, e intanto il virus galoppa e miete vittime, anche giovani.»

«Ci stringiamo ai familiari di Stefano e ai tanti amici che in queste ore stanno esprimendo il loro cordoglio sui social», conclude Iacovone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here