L’Associazione Culturale Itinera ha comunicato il programma delle attività culturali per il mese di novembre. Di seguito il calendario degli appuntamenti.

Tutte le visite sono a prenotazione obbligatoria su info@itinera.biz

www.itinera.biz per il programma completo (visite, viaggi culturali, gite)

 

NOVEMBRE

 

Domenica 1, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
ANTICHE TESTIMONIANZE ALL’ISOLA TIBERINA. La storia dell’isola sul Tevere attraverso le testimonianze antiche ancora visibili (il ponte Fabricio, il ponte Cestio, la prua di nave, il ponte Emilio oggi “rotto”). Scenderemo sulle sponde per raggiungere la Cloaca Massima. Aneddoti e leggende sull’origine e la storia dell’isola.
App. davanti alla chiesa di S. Bartolomeo all’isola Tiberina. Contributo € 7,50.

 

Sabato 7, ore 16.30 (Dott.ssa E. Zappacosta)
MARIA IN VIA. Documentata già dal X secolo, la chiesa viene ricostruita alla fine del ‘500 da G. della Porta e da F. da Volterra. All’interno la veneratissima Madonna del Pozzo del XII-XIV secolo, l’opera pittorica del Pomarancio, del Cavalier d’Arpino e di altri artisti dei secoli XVI e XVII.
App. in via del Tritone, angolo via S. Maria in Via. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Domenica 8, ore 16.30 (Dott. G. Marone)
I SOTTERRANEI DI S. SALVATORE IN ONDA. Un affascinante percorso al di sotto della cripta medievale della chiesa ci porterà alla scoperta dei resti di imponenti magazzini a più piani, costruiti lungo le sponde del Tevere, per lo stoccaggio delle derrate alimentari che giungevano in città grazie alle imbarcazioni che risalivano il fiume.
App. in via dei Pettinari 51. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Sabato 14, ore 16.00 (Dott. B. Mazzotta)
LA NUOVA RINASCENTE: LE SCOPERTE ARCHEOLOGICHE. Undici anni di lavoro hanno permesso a talenti dell’architettura e del design di “costruire” gli spazi della nuova Rinascente di Roma. All’interno i resti monumentali dell’Acquedotto Vergine, inaugurato nel 19 a.C. per alimentare le Terme di Agrippa e dalla terrazza la possibilità di ammirare un panorama a 360° sulla città. Una passeggiata nelle strade del rione Trevi ci condurrà alla scoperta del tessuto urbanistico antico e di altri resti dell’acquedotto augusteo.
App. in via del Tritone, angolo via del Nazareno. Contributo € 7,50.

 

Domenica 15, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
PORTA SALARIA E IL SEPOLCRETO. La Porta Salaria ancora visibile sul selciato moderno conserva su un fianco una delle tante latrine pensili delle mura Aureliane per le sentinelle. La demolizione della porta ha restituito monumenti funebri della necropoli che si estendeva nella zona. Particolarmente commovente quella del fanciullo Q. Sulpicius Maximus.
App. in piazza Fiume, angolo via Salaria (sotto la Rinascente). Contributo € 7,50.

 

Martedi 17, ore 16.00 (Arch. M. Eichberg)
MICHELE E MAGNO. Eccezionale possibilità di visitare la chiesa che sorge sul luogo dell’originaria scola fondata dai Frisoni nel IX secolo. Luogo di ricovero di Enrico VI durante la lotta per le investiture venne perciò distrutta e ricostruita nel corso del XII secolo. Restaurata nel corso del Settecento, conserva ancora l’ossatura medievale. Un piccolo gioiello poco noto
App. in largo degli Alicorni 21. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Sabato 21, ore 10.30 (Dott. V. d’Angelo)
LA CANONICA DI S. AGNESE F.L.M.. Eccezionalmente visitabile la struttura medievale della canonica, residenza privata della comunità religiosa e restaurata per volontà di Pio IX. Custodisce una piccola pinacoteca e un inedito ciclo di affreschi di scuola romana del XIV e XV secolo, non ancora completamente indagati.
App. in via di S. Agnese, angolo via Nomentana. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Domenica 22, ore 10.00 (Dott. G. Marone)
IL VICUS CAPRARIUS A FONTANA DI TREVI. Nei pressi della fontana di Trevi sono stati ritrovati due edifici, appartenenti a un isolato di età imperiale, che fronteggiavano il vicus Caprarius: un’insula di almeno tre piani trasformata in una lussuosa domus nel IV secolo e una cisterna con grandi vasche di un castellum aquae dell’acquedotto Vergine.
App. in piazza Trevi, angolo via S. Vincenzo. Ingresso € 3,00 + contributo € 7,50 + auricolari € 2,50.

 

Sabato 28, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
IL MAUSOLEO DI CAMPO BARBARICO. Lungo il tracciato dell’antica via Latina si slanciano i resti monumentali degli acquedotti Marcio e Claudio, dove il re dei goti Vitige nel 537 d.C. pose l’accampamento nel tentativo di “prendere” a Roma. Tra le casupole del caratteristico borgo moderno diverse sono le presenze archeologiche, tra cui un  grande mausoleo della metà del II secolo d.C., raramente aperto al pubblico, con all’interno tracce di stucchi.
App. in via Campo Barbarico, angolo via Monte d’Onorio. Contributo € 7,50.

 

Domenica 29, ore 10.30 (Dott.ssa L. Falconi)
SULLE TRACCE DI BEATRICE CENCI. Ripercorreremo i luoghi vicini a una delle più famose figure femminili della storia rinascimentale di Roma. Itinerario tra vie, piazze e chiese del rione Regola, per conoscere e riscoprire angoli e aspetti di una zona ricchissima di storia e intensamente popolata fin dall’antichità.
App. in piazza delle Cinque Scole. Contributo € 7,50.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here