“Roma non solo è più inquinata e irrimediabilmente sporca ma anche spenta. La Capitale è poco illuminata: da tempo e in molte zone sono oscurati non solo chiese e monumenti ma anche le strade, e di conseguenza si moltiplicano le lamentele dei cittadini che a sera si sentono a rischio perfino ad attraversare sulle strisce pedonali. La zona intorno al Circo Massimo né è un esempio ma l’allarme si fa sempre più serio come fa notare anche l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Roma (Omceo)”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, Davide Bordoni.
“Si moltiplicano i rischi di incidenti tanto per pedoni che automobilisti, bambini e persone anziane le categorie più esposte – continua Bordoni -. A confermare la pericolosità di questa situazione è la nostra eurodeputata Luisa Regimenti, responsabile Sanità nel Lazio per la Lega e presidente MelCo che mette l’accento sulle inevitabili ricadute del costo sociale e sanitario dell’inefficienza dei sistemi di illuminazione nei luoghi pubblici a Roma. Un grave disagio che interessa sia i punti strategici del centro abitato e sia le zone periferiche. La riattivazione del servizio di illuminazione pubblica è garanzia dell’incolumità fisica di ogni singolo cittadino. Le cinque stelle del Movimento lasciano la Città senza luce. Un vero e proprio scandalo che pesa su questa amministrazione, responsabile di questo imbarazzante disastro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here