Roma capitale di idee, innovazione e progetti di alta tecnologia. Le start up italiane e internazionali del mondo digitale e non solo si sfidano a colpi di “pitch” nella seconda edizione della Wire Startup Pitch Battle, la competizione ideata e promossa da Wire Coworking Space, hub di innovazione e sviluppo.

 

Il 23 settembre 2021 negli storici Ex Mulini Biondi di Roma, sede di Wire, si terrà la Wire Startup Pitch Battle 2021: per le start up e le imprese innovative che vogliono veder realizzato il proprio progetto, un’importante occasione per presentare la propria idea di business di fronte ad una giuria di venture capital, innovatori ed esperti.

 

Hanno già confermato la loro presenza: Cassa Depositi e Prestiti con Rebecca D’Aloja, Investment Analyst del Fondo Evoluzione di CdP Venture Capital Sgr; Gianmarco Carnovale, presidente di Roma Startup; Benedetto Blasi, partner dello Studio Tonucci & Partners; Aleardo Furlani, CEO INNOVA Technology Transfer and Valorisation.

 

A breve saranno svelati i nomi degli altri componenti della giuria che vanterà investitori dal prestigio internazionale tra cui Seedrs, una delle principali piattaforme di Equity Crowdfunding a livello Europeo che è riuscita a raccogliere quasi 1 miliardo di Sterline in circa 1.150 progetti finanziati. L’Executive Chairman e co-fondatore di Seedrs, Jeff Lynn, tra i 100 uomini più influenti d’Inghilterra, ha già dato la sua disponibilità a supportare, proprio come l’anno scorso, la nuova edizione della Wire Startup Pitch Battle e valutare i progetti più interessanti. Ci sarà anche una delle maggiori realtà italiane del Private Equity, Venture Capital e Private Debt.

 

Come partecipare? Fino alle ore 23:59 del 15 settembre 2021 sarà possibile inviare una presentazione del proprio progetto (non più di 7 slide) a press@wirecoworking.com. Saranno ammesse alla Battle solo le startup fondate da non più di 36 mesi, che non abbiano già ricevuto investimenti superiori ai 2 milioni di Euro. Ammessi anche progetti di studenti universitari all’ultimo anno di corso. Il 23 settembre, al termine delle selezioni, le startup saranno chiamate ad esporre a turno il proprio progetto durante un pitch di non più di 5 minuti a testa. L’inizio è fissato per le 10:30. La giuria presenterà i finalisti e i vincitori dalle 13:00 alle 14:00. Per le startup che non hanno possibilità di presentare dal vivo è previsto il pitch da remoto con collegamento Zoom.

 

“Per noi è importante supportare le giovani imprese e gli studenti, crediamo fortemente nel loro spirito innovativo e imprenditoriale per questo, con la seconda edizione della Wire Startup Pitch Battle, dedichiamo loro un’intera giornata. Un’occasione per presentare davanti a investitori, anche di respiro internazionale, la propria idea di business. Certi che, proprio come l’anno scorso, sarà un successo” – dichiara Lucrezia Maisto, office manager di Wire Coworking Space.

 

Il premio finale consisterà in un pacchetto del valore di 30mila euro che include 12 mesi di affitto nello spazio Wire e 50 ore di mentoring di venture capital, imprenditori e startup già presenti nel network di Wire. La partecipazione all’evento è gratuita. Per i visitatori è necessario prenotare il posto, per gli sfidanti è necessario inviare la presentazione. L’ingresso al Wire Startup Pitch Battle è in via Baccio Baldini 12 Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here