Il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini ha deciso di rinnovare per altri 4 anni Sylvain Bellenger, Cristiana Collu e Eike Schmidt, rispettivamente alla guida del Museo di Capodimonte di Napoli, della Galleria Nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma e delle Gallerie degli Uffizi di Firenze. Una conferma che arriva a una settimana da quella di James Bradburne alla guida della Pinacoteca di Brera.

“L’autonomia dei musei funziona – ha sottolineato il ministro Franceschini – in questi anni ha portato sicuramente maggiori visitatori ma è stata soprattutto un ottimo strumento per modernizzare i musei italiani e rafforzare la tutela e la produzione scientifica. I dati parlano chiaro: l’incrocio tra riforma e qualità dei direttori si è dimostrato un mix vincente per il sistema museale italiano” ha detto il ministro Franceschini augurando ‘buon lavoro a Bellenger, Collu e Schmidt”.

Dal 2014 al 2018 i tre musei hanno avuto un forte rinnovamento in termini di riallestimento e ammodernamento delle sale e di rilettura delle collezioni che ha determinato una forte crescita del numero dei visitatori: +47% a Capodimonte, +30% alla Galleria nazionale e +6% agli Uffizi (che ha un sistema di regolazione degli accessi a numero chiuso). Anche nel 2019 questi tre musei stanno viaggiando a tassi di crescita superiori a quelli della media nazionale. In questi anni è aumentata anche l’attività scientifica, il legame con i territori, la presenza digitale dei musei e l’ampliamento delle collezioni attraverso nuove acquisizioni e donazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here