“L’appello delle società Stella Azzurra Basketball Accademy, Roma Volley Club Femminile e Eurobasket Roma, non deve cadere nel vuoto. Sono anni che importanti società sportive romane manifestano la loro preoccupazione sulla mancanza di un impianto sportivo a Roma idoneo ad ospitare lo sport al chiuso di primo livello”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, dirigente regionale della Lega.

“Non c’è una programmazione futura da parte del Campidoglio su come dare risposte non solo ad alcune fra le più importanti e preziose realtà cittadine ma a tutto il mondo dello sport e l’indotto che esso trascina dietro di sé. Senza dimenticare che con la chiusura del Palatiziano dal 2018 tutti i grandi eventi internazionali di Karate, Danza, Ginnastica, Pugilato, Sollevamento pesi e tanto altro sono emigrate a Rimini con una perdita economica per la città di Roma incalcolabile”.

“Fermo restando l’impossibilità di utilizzare del Palazzo dello Sport dell’Eur per via degli alti costi di utilizzo e la presenza di altri eventi programmati che non consentono di svolgere iniziative continuative e campionati lunghi una stagione, è inaccettabile ad esempio che Eurobasket, nata e cresciuta alla Montagnola, svolga il suo campionato di A2 a Ferentino, a Frosinone poi a Latina perchè il Palatiziano a Roma è chiuso dal 2018 lasciato marcire al degrado insieme allo stadio Flaminio”.

“Un palazzetto dello Sport, quello di Viale Tiziano, che è oggetto di un bando di ristrutturazione da 3 milioni di euro ma ancora non sono partiti i lavori promessi dalla giunta Raggi nel 2019 e ad oggi non sembra ci siano stanziati dei fondi in bilancio e manca tutto il piano gestionale mentre la prossima stagione di basket e volley è alle porte. Dall’amministrazione nessun segnale concreto”, conclude Santori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here