“Se qualcuno aveva ancora dubbi sulla considerazione che si ha della Raggi e di chi rappresenta il VI Municipio, oggi con la visita del premier Conte in una scuola di Torre Angela ne ha avuto l’ennesima conferma”. Così in una nota Dario Nanni consigliere del gruppo misto del Municipio VI.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, infatti, se n’è guardato bene d’invitarli alla visita che ha fatto questa mattina nella scuola di Via Poseidone, preferendo andare da solo in questo suo impegno istituzionale. Dal punto di vista politico non possiamo che comprendere e condividere la sua scelta, vista l’inerzia e l’incapacità dimostrata in questi quattro anni sia dalla Sindaca che da chi governa il Municipio VI”, osserva Nanni.

“Con questa scelta Conte ha chiaramente dimostrato di non voler accostare il proprio nome a queste figure, sancendo di fatto la fine di questa maggioranza, con la quale, a parte Di Maio e qualche nostalgico del “vaffa”, non vuole più avere a che fare nessuno. Probabilmente anche a Conte erano arrivate le stesse sollecitazioni e proteste sulla gestione disastrosa dell’amministrazione 5 Stelle nella riapertura delle scuole. Ricordo – conclude Nanni – che proprio in quella scuola, vista l’inerzia dell’amministrazione che ancora non ha ancora dato l’autorizzazione all’apertura della palestra, ci sono decine di bambini in attesa di poter tornare a fare sport, e che in questi giorni e’ stata utilizzata come magazzino per i banchi”.

Lo comunica in una nota Dario Nanni, consigliere del VI Municipio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here