Sono trascorsi 40 anni da quella mattina che ha cambiato la vita di tante persone: alla Sig.ra Marinella, ai suoi 4 figli e della Polizia di Stato tutta.

Oggi abbiamo ricordato Giuseppe, oggi abbiamo ricordato la fatica di una famiglia che è riuscita ad andare avanti nella memoria e nel rispetto di chi quarant’anni fa venne brutalmente ucciso mentre faceva il proprio lavoro.

Il ricordo ed il “valore della memoria” ci hanno accompagnato ed aiutato nel cammino fino ad oggi.

La commemorazione dell’omicidio dell’appuntato di PS Giuseppe Rapesta, ad opera dei “NAR”, si è svolta alla Stazione Ferroviaria di San Pietro in presenza della moglie, dei figli, del cappellano della Polizia di Stato Don ODDI Angelo e  della Dirigente del Compartimento Polfer per il Lazio Francesca MONALDI che ha deposto una ciotola di fiori sulla targa commemorativa situata al binario uno della stazione.

L’appuntato Rapesta, alle ore 21 del 6 Maggio 1982, si trovava nell’ufficio Polfer di San Pietro, quando un gruppo di terroristi fece irruzione, lo aggredì e gli sparò, riducendolo in fin di vita. Immediati furono i soccorsi, ma Rapesta morì il 12 maggio 1982.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here