La ricerca che vede Roma al secondo posto nella classifica mondiale per ore perse nel traffico dimostra come la viabilità nella capitale sia al collasso, a danno degli automobilisti che sprecano tempo prezioso imbottigliati ogni giorno nelle proprie autovetture. Lo afferma il Codacons in una nota.

“Si tratta di una vera e propria violenza verso i cittadini, che sprecano ogni anno 254 ore nel traffico – spiega il presidente Carlo Rienzi – Dati così disastrosi sono motivati dall’incapacità dell’amministrazione da un lato di incentivare l’uso dei mezzi pubblici, dall’altro di garantire un servizio di metro, bus e tram adeguato ed efficiente”.

“I romani non si fidano del trasporto pubblico e continuano a muoversi in auto alimentando il traffico – prosegue Rienzi –. L’assenza di vigili urbani sulle strade, la sosta selvaggia e altre criticità croniche della viabilità capitolina, aggravano le code chilometriche su numerose arterie, con la conseguenza che i cittadini subiscono una vera e propria violenza rimanendo per ore imprigionati nelle proprie auto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here