Continuano i servizi di controllo del territorio in zona Casilino dove ieri, gli agenti del VI Distretto, unitamente a una unità cinofila antidroga, agenti del Reparto Prevenzione Crimine ed un equipaggio “Nibbio” – agenti in moto – dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno identificato 82 persone di cui 8 stranieri e controllato 11 veicoli, con una sanzione per violazione al Codice della Strada.

Durante le attività, gli agenti della Squadra Giudiziaria del Distretto, con l’ausilio dell’Unità Cinofila, a seguito di mirata ed approfondita attività investigativa finalizzata al contrasto di reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato un italiano di 36 anni. Durante la perquisizione domiciliare a casa dell’uomo, i poliziotti hanno sequestrato 294 involucri contenenti cocaina e hashish oltre a 2 coltelli a serramanico utilizzati per il taglio dello stupefacente, alcuni telefoni cellulari e una pipa da crack.

Un altro soggetto invece, è stato segnalato alla Prefettura poiché trovato con indosso   un involucro contenente cocaina pari a 0,6 grammi e a casa ulteriori 4 involucri di hashish pari a 1,5 grammi.

Durante le attività di controllo, sono stati sottoposti a verifiche anche alcuni esercizi commerciali in zona Roma Est.

In uno di questi, all’esito dell’ispezione amministrativa, è stata contestata la violazione per la presenza di apparecchi per il gioco lecito con vincita in denaro trovati accesi durante l’orario di sospensione del funzionamento, in violazione della vigente Ordinanza Sindacale.

In via di Rocca Cencia invece, durante il controllo, sono state contestate 3 sanzioni amministrative per la mancata esposizione della prescritta tabella dei prezzi di vendita al pubblico e per la mancanza di etichettatura dei prodotti alimentari in violazione della disciplina in materia di tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti. Sequestrati  prodotti pari a kg. 2,6. Inoltre, riscontrata anche qui la violazione l’Ordinanza Sindacale riguardante lo spegnimento degli apparecchi di gioco trovati accesi durante l’orario di sospensione. Per le riscontrate carenze igienico – sanitarie invece, sarà interessato il competente ufficio S.I.A.N. dell’ASL Roma 2.

E’ di 2.108 euro l’importo complessivo delle sanzioni amministrative contestate.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here