Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Porta Maggiore, diretto da Irene Di Emidio, nella giornata di lunedì scorso, in via Teofilo Patini, hanno arrestato B.K., 25enne cittadino somalo, per rapina e resistenza a pubblico ufficiale. I poliziotti, all’uscita degli uffici dell’Ufficio Immigrazione notato un agitato capannello di persone in prossimità della fermata dell’autobus si sono avvicinati per accettarne le ragioni.

Sul posto, appuravano la presenza di una cittadina straniera che, già soccorsa da un altro operatore di polizia, pochi istanti prima all’uscita del citato Ufficio di Polizia, mentre stava conversando al telefono, era stata raggiunta alle spalle da un uomo che violentemente le aveva strappato il cellulare dalle mani dandosi alla fuga.

La corsa del rapinatore, che vistosi messo alle strette si era liberato della refurtiva, è stata interrotta dell’intervento dei passanti che ne hanno rallentato la fuga e dal tempestivo intervento dei poliziotti che sono riusciti a bloccarlo. Il giovane somalo, non senza difficoltà, a causa del suo atteggiamento violento, aggressivo e poco collaborativo nei confronti dei poliziotti, una volta bloccato è stato accompagnato presso gli Uffici del Commissariato per gli accertamenti di rito al termine dei quali, si evinceva oltre ai numerosi precedenti di polizia specifici del giovane anche il recentissimo arresto dello stesso avvenuto il giorno prima per motivi analoghi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here