“Rottamazione-ter, adesione last minute”, titola stamattina Il Sole 24 Ore. Il 31 luglio è la deadline sia per chi vuole presentare una nuova istanza sia per pagare la prima rata di quanto già concordato. Fisco a caccia di un bottino da almeno 21 miliardi.

Doppia scadenza con rush finale per i contribuenti alle prese con i debiti nei confronti del Fisco: il 31 luglio sarà l’ultimo giorno utile per presentare domanda di rottamazione-ter e saldo e stralcio, ma anche il d-day di versamento per 1,2 milioni di contribuenti in regola con le istanze di adesione entro il “vecchio” termine ante-proroga del 30 aprile scorso. La “partita” della rottamazione-ter potrebbe valere per le casse dello Stato un tesoro di 21 miliardi. Una cifra al ribasso, perché tiene conto solo delle domande presentate entro il vecchio termine e non di quelle nuove, rimesse in pista dal Dl 34/2019.

Il quotidiano economia sottolinea il successo della misura con una tabella che evidenzia il primato del Lazio…

 

Il Sole 24 Ore