In merito ad alcune notizie stampa che parlano di ritardi nell’acquisto di nuovi banchi per le scuole si precisa che la fornitura di arredi scolastici e didattici per scuole dell’infanzia e le scuole primarie e secondarie di primo grado di Roma Capitale è aggiuntiva e integrativa rispetto all’acquisizione e distribuzione degli arredi scolastici, in particolare sedie e banchi, da parte del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza Covid-19. Lo rende noto il Campidoglio.

La fornitura di arredi scolastici di cui si sta occupando Roma Capitale prevede nello specifico l’acquisto di lavagne, attaccapanni, armadi. Una ricognizione del fabbisogno degli istituti scolastici è stata avviata lo scorso marzo: viste le mutate esigenze per l’emergenza coronavirus si è proceduto ad integrare e aggiornare i dati attraverso un’ulteriore ricognizione terminata il 31 luglio. Entro quella data gli isituti scolastici hanno infatti fornito il fabbisogno ulteriore e integrativo. Ora a breve verrà inviato l’ordinativo al fornitore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here