Con l’obiettivo di sostenere i servizi e tutelare i lavoratori dei nidi convenzionati con Roma Capitale, l’Amministrazione Capitolina ha stanziato risorse aggiuntive per l’avvio del nuovo anno educativo 2020-2021.

 

In particolare, l’impegno economico dell’Amministrazione consentirà ai gestori di adeguare il servizio alla normativa nazionale e regionale in materia Covid e garantire un servizio di qualità in sicurezza per i lavoratori e le bambine e i bambini, come già Roma Capitale garantisce nelle proprie strutture a gestione diretta.

 

L’iniziativa amministrativa, nata dall’ascolto e dalla condivisione delle difficoltà e istanze espresse dai rappresentanti dei nidi convenzionati durante una serie di incontri tenuti nei mesi estivi presso il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale, come da accordi tra le parti è stata comunicata ufficialmente alle singole strutture educative immediatamente prima dell’avvio del nuovo anno educativo, all’interno di un primo documento integrativo, valido per il periodo emergenziale ed in via di perfezionamento con costanti interlocuzioni con i gestori, che è stato inviato insieme alla bozza di convenzione per l’anno in corso.

 

La convenzione, come da prassi consolidata, sarà firmata dalle parti entro i primi mesi dell’anno educativo.

 

L’Amministrazione Capitolina sottolinea la gravità delle notizie false che sono state invece diffuse da parte di alcuni gestori, insieme all’azione scorretta di disinformazione diretta in queste ore ai genitori che frequentano i servizi convenzionati. Un’azione, questa, dannosa per le stesse famiglie e lesiva dell’immagine dell’Amministrazione, che Roma Capitale tutelerà in ogni sede.

Così in una nota il Campidoglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here