“Nel Lazio sono 470.761 i bambini e gli studenti dalle scuole dell’infanzia fino alle medie che, a partire da martedì 30 marzo e fino all’inizio delle vacanze di Pasqua, torneranno in classe. 

Lo prevede l’ordinanza della Regione Lazio firmata ieri in linea con le indicazioni nazionali. 

A continuare con la didattica a distanza saranno invece 252.012 studentesse e studenti delle scuole superiori (secondo grado), fermo restando che, per studenti con disabilità, fragilità o che partecipano a laboratori, gli istituti  dovranno continuare a prevedere per loro le attività in presenza. Tali indicazioni sono valide su tutto il territorio regionale, salvo diversi provvedimenti emanati da singoli comuni. 

Terminate le vacanze di Pasqua, e dunque dal 7 aprile, si prevede un rientro in classe per tutti gli studenti di ordine e grado. Nel caso specifico degli istituti di secondo ciclo (superiori), delle Istituzioni Formative, questi dovranno continuare a adottare forme flessibili nell’organizzazione dell’attività, assicurando almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento la didattica in presenza. In altre parole, le attività torneranno a essere organizzate come lo erano prima dell’entrata del Lazio nella zona rossa”. 

Lo chiarisce in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here