“Precari a scuola, nuova sanatoria”, è il titolo in prima pagina de Il Sole 24 Ore. Carriera dei docenti. Il Governo si prepara a salvare i professori non abilitati con 3 anni di servizio. Nonostante le assunzioni, le supplenze aumentano ancora fino a 163mila.

A pagina 5 l’approfondimento: “Pronta nuova sanatoria per i precari, ma nella scuola è boom di supplenze”. Gli studenti calano ma dal 2014/15 a oggi sono aumentati sia i docenti di ruolo che i supplenti. Domani vertice decisivo sul percorso per i prof non abilitati.

(…) I tecnici del ministero – si legge sul quotidiano economico – stanno studiando una proposta per “salvaguardare” i docenti precari, non abilitati, con almeno 36 mesi di servizio alle spalle. Per loro è allo studio un percorso ad hoc per l’abilitazione e poi una “corsia preferenziale” per la conquista del ruolo. La platea dei potenziali interessati alle nuove disposizioni è di circa 50mila insegnanti. Solo per alcuni, però, scatterebbe subito l’assunzione “agevolata”. Nei termini e nei modi che saranno chiari domani quando a viale Trastevere si svolgerà l’ultimo round della trattativa con i sindacati. Tutto ciò mentre il Miur ha annunciato due concorsi ordinari per 66mila posti. Il primo, già definito, da 16.959 cattedre per infanzia e primaria, il secondo da 48.536 disponibilità, in attesa degli atti preparatori e rivolto esclusivamente alle medie e alle superiori. Selezioni che partiranno solo a estate inoltrata ma faranno sentire i loro effetti dall’anno scolastico 2020/2021. Risultato: a settembre, viste le tanti classi di concorso ormai esaurite (specie al Nord) e il boom di uscite dovute a “quota 100”, assisteremo a un nuovo record di supplenze (…).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here