Pino Turi, segretario della Uil Scuola, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’imprenditore e gli altri” condotta dal fondatore dell’UniCusano Stefano Bandecchi su Cusano Italia Tv (ch. 264 dtt).

Sulla riapertura delle scuole. “Sono ormai sconcertato – ha affermato Turi-. Il problema non è aprire o chiudere le scuole. Le scuole vanno tenute aperte, ma per fare lezione. Se io devo aprire una scuola, devo poter prevedere anche delle soluzioni per fare scuole. Secondo me andava modificato il calendario scolastico, recuperando i giorni persi in questa fase acuta della pandemia a giugno, quando sicuramente il virus avrà allentato la sua morsa. Come al solito in Italia ci si divide tra Guelfi e Ghibellini, tra chi è per l’apertura e chi per la chiusura. Nessuno di noi pensa che la scuola debba essere chiusa, ma deve essere aperta per fare lezione. Ci vuole un bagno di realtà. Quello che io contesto è che il governo non ha una visione, non c’è stato alcun intervento strutturale”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here