Il Tempo stamane titola così nelle sue pagine romane: “Scuole aperte, bus pieni”. Nuova ripartenza, stesse criticità, dai mezzi pubblici agli screening a tappeto In due istituti superiori su tre si è garantito il 50% degli alunni in presenza. Difficile fare di più. Le regole: sanificazione delle aule, niente distributori automatici per bibite o merende, turnazioni orarie e uscite separate. L’auspicio è quello di prevedere classi meno affollate con massimo di 22 studenti, almeno per i primi anni delle superiori.

L’altro articolo a pagina 16: “Tanti i ragazzi «positivi» al rientro Il caso del Newton tra controlli e problemi”. In pochi sanno che gli studenti possono fare gratis e senza ricetta medica il test per il coronavirus. Il dirigente Cristina Costarelli: «I veri nodi da sciogliere per la sicurezza di tutti non sono dentro gli istituti ma ciò che gira intorno, noi stiamo facendo il massimo»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here