“Shopping flop, i regali di Natale crollano del 50%”. Così titola stamattina il Corriere di Roma. Negozi: crisi profonda, bene solo l’elettronica.

A pagina 2: “Regali, 25 dicembre flop (a parte tablet e telefoni). E ora timori per la Befana”.

In crescita soprattutto l’elettronica (+ 10%) e gli abbonamenti alle piattaforme streaming. Su i casalinghi (+ 2%), reggono gli alimentari. Il crollo dell’abbigliamento (- 60%).

“Erano anni che non si vedeva così tanta gente in giro – spiega la presidente della Cna Commercio Giovanna Marchese Bellaroto – e in un altro momento avrebbe potuto generare un incremento notevole delle vendite natalizie. Ma noi non stiamo vivendo un Natale normale, e la spesa per i regali è scesa moltissimo: se prima si acquistava per 100 euro, questa volta lo si è fatto per 30-40 euro. E abbiamo perduto il 24 dicembre che è sempre stato un giorno molto importante: con la chiusura abbiamo avuto un altro 10 o 20% in meno”. (…)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here