“Accogliamo con soddisfazione la volontà dell’attuale amministrazione d’intervenire per il rifacimento delle strisce pedonali in I Municipio, ma vorrei ricordare che a Roma ci sono altri 14 municipi oltre al I”.

Così in una nota Dario Nanni, consigliere della Lista Civica Calenda e membro della commissione LL.PP..

“Chi come noi da anni si batte sulla sicurezza stradale, non può che giudicare favorevolmente interventi atti a garantire maggiore sicurezza per i pedoni, ma un intervento così parziale e iniquo non può trovarci d’accordo.
Potrei segnalare centinaia di attraversamenti pedonali poco visibili o praticamente inesistenti z Centocelle, a Torrevecchia, a Montesacro, a Borghesiana, in zona Appia e sulla Tiburtina.
Ma visto che nelle dichiarazioni rese si fa riferimento solo al rifacimento di strisce pedonali nel I Municipio – dichiara il consigliere di Azione – presenterò un’interrogazione per sapere quali sono e quando verranno effettuati i lavori per il rifacimento delle strisce pedonali negli altri 14 municipi di Roma”.

L’assessora Segnalini spiega che ‘sappiamo bene come la sicurezza dei pedoni e di tutti gli utenti della strada dipenda anche dalle condizioni di manutenzione e dallo stato della segnaletica orizzontale e verticale. È per questo motivo che intendiamo promuovere una serie di ‘notti bianche’ per garantire il più rapidamente possibile la piena fruibilità delle strisce pedonali, lavorando la notte per limitare i disagi. Dopo questi primi interventi, dal 29 luglio ci attiveremo in altre zone del municipio I, quello più frequentato dai turisti, mentre a settembre proseguiremo con la campagna di rifacimento degli attraversamenti pedonali in prossimità delle scuole collocate vicino alle strade principali di tutta la città”.