“CGIL CISL e UIL sono fortemente preoccupati per la situazione delle aree di crisi complessa di Colleferro, Frosinone e Rieti. Realtà territoriali che ormai da anni soffrono una crisi economica strutturale e deprivante dove le politiche attive per il lavoro non sono mai decollate e solo la caparbietà del Sindacato Confederale ha permesso che la politiche passive fossero ancora quella rete di protezione sociale utile ad evitare forti drammi sociali.

La pandemia attuale sta facendo il resto. Riconosciamo il percorso comune fin qui svolto con la Regione Lazio ma non avendo avuto ad oggi nessun riscontro, esprimiamo forte preoccupazione per l’incertezza in cui versano tutte le famiglie coinvolte. Proprio  per risolvere questa incertezza e dare una speranza a quei territori e a quelle persone chiediamo all’assessore Di Berardino un incontro urgente per la definizione della copertura finanziaria della mobilità in deroga per l’anno 2020.

Non è pensabile e sostenibile che non ci sia totale copertura per l’anno 2020 e 2021 della mobilità in deroga per queste aree così depresse della nostra Regione”.

Cosi in una nota i segretari generali CGIL Roma e Lazio, CISL Lazio e UIL Lazio, Michele Azzola, Enrico Coppotelli e Alberto Civica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here