“Si è svolto oggi pomeriggio l’incontro conclusivo con il Ministro del Lavoro Orlando sul protocollo nazionale per il lavoro agile nel settore del lavoro privato. Dopo mesi di incontri si è arrivati alla sottoscrizione di un testo che contiene le linee guida per la contrattazione nazionale di settore e a livello territoriale e aziendale.

La decisione di sottoscrivere il protocollo è motivata dal fatto che si individuano i nodi principali per lo svolgimento della contrattazione, rappresentando così un passo in avanti rispetto alla normativa di legge in vigore e alla frammentarietà della contrattazione collettiva attuale.

Rimangono irrisolti alcuni punti importanti a partire dalla concreta esigibilità di alcune misure come la modalità della “disconnessione collettiva” e una più stringente definizione dei requisiti per l’applicazione delle norme sulla salute e sicurezza.

Per USB l’impegno è quello di contrastare ogni utilizzo improprio del lavoro agile, di garantirne la volontarietà e il pieno riconoscimento delle tutele e trattamenti contrattuali, retributivi e normativi, a prescindere dalla modalità di svolgimento della prestazione lavorativa”.

Così in una nota l’Unione Sindacale di Base.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here