“Superbonus, proroga fino al 2023”, titola stamattina Il Sole 24 Ore. Tempi più lunghi per il 110% nelle schede sul Recovery inviate in Parlamento. Franco: la giustizia tributaria potrà beneficiare di fondi Ue per digitale e innovazione.

A pagina 6: “Recovery, spunta proroga del Superbonus al 2023”. Il documento. La novità contenuta nelle schede tecniche inviate dal governo alle commissioni parlamentari: è la base su cui discutono Camera e Senato. Tra le procedure da riformare è stata aggiunta la conferenza di servizi. Ieri primo incontro Giovannini-Franceschini-Cingolani.

(…) L’impianto di fondo del documento inviato resta quello già noto e non cambiano le risorse destinate alle singole missioni, ma nei dettagli aggiuntivi non mancano novità anche rilevanti – – si legge nel pezzo di Giorgio Santilli -. A proposito dei risultati attesi per effetto dell’ecobonus, il documento, alla pagina 102 delle schede Missione 2 (green revolution), dice infatti che «il Milestone identificato è l’approvazione dell’estensione della misura del Superbonus per interventi effettuati fino al 31 dicembre 2023». Sul punto il Mef guidato da Daniele Franco non si è mai pronunciato, il testo potrebbe quindi ancora cambiare, ma l’indizio è piuttosto interessante, visto che fino a oggi le norme vigenti e i programmi presentati parlavano di Superbonus prorogato fino al 2022. La scadenza temporale della misura era stata anzi oggetto di un duro scontro politico fra i Cinque stelle, guidati da Riccardo Fraccaro e Stefano Patuanelli, favorevoli a una proroga più ampia, e la resistenza dell’ex ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri (…)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here