“Superbonus sempre certificato”. Apre così stamattina Italia Oggi. L’Agenzia delle entrate chiede in ogni caso l’attestato di congruità delle spese sostenute per interventi agevolati, anche quando c’è l’utilizzo diretto del bonus.

A pagina 27: “Niente bonus senza congruità”. Attestazione anche con utilizzo diretto della detrazione. L’Agenzia delle entrate ha diffuso la sua guida operativa agli sconti fiscali sull’edilizia.

“L’Agenzia delle entrate richiede l’attestazione della congruità delle spese sostenute per gli interventi agevolati, che possono fruire della detrazio- ne maggiorata del 110%, anche nel caso di utilizzo diretto del bonus. La norma, al contrario, richiede la detta asseverazio- ne soltanto nei casi in cui il beneficiario decida di ottenere lo sconto in fattura o ceda la detrazione. Questo ciò che si rileva, in modo inequivocabile, dalla guida (luglio 2020) dell’Agenzia delle entrate sulla detrazione maggiorata del 110%, (testo disponibile sito di ItaliaOggi, nella sezione «documenti») (…)”. Lo scrive Fabrizio Poggiani sulle pagine del quotidiano che in una tabella riassume “Le precisazioni della guida al 110%”:

Attestazione – L’attestazione della congruità delle spese sostenute necessaria anche per l’utilizzo diretto della detrazione e non solo per la cessione e/o l’ottenimento dello sconto in fattura

ENEA – L’ente eseguirà tutti i controlli necessari, documentali e con sopralluoghi, destinati a verificare il rispetto delle condizioni richieste per la fruibilità

Fruibilità – La detrazione spetta ai soggetti che possiedono o detengono l’immobile oggetto d’intervento in base a titolo idoneo all’avvio dei lavori o al momento del sostenimento delle spese, se antecedente il citato avvio

Imprese e autonomi – Possono fruire del bonus nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi «trainanti» eseguiti dal condominio sulle parti a comune

Classi energetiche – Gli interventi di efficientamento energetico, trainanti e trainati, devono anche congiuntamente garantire il miglioramento della classe energetica

Fotovoltaico – l limite di spesa per l’installazione è ridotto a 1.600 per ogni kW di potenza nel caso l’installazione sia contestuale a un intervento di ristrutturazione, nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here