“Nel rafforzamento della rete di sorveglianza territoriale è fondamentale il ruolo dei medici di medicina generale (MMG) e pediatri di libera scelta (PLS). Per questo considero straordinaria l’adesione di 311 medici alla manifestazione d’interesse al bando per l’esecuzione dei test antigenici rapidi. Questa rete costituirà un vero e proprio primo fronte per la sorveglianza COVID ed ho chiesto oggi in sede di riunione tra Regioni e Governo di adottare tutti gli strumenti normativi e contrattuali per assolvere a questa funzione che diventerà indispensabile in questa fase ricevendo rassicurazioni. Il Lazio ha fatto da apripista, questo è un modello utile all’insieme delle Regioni”.

Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here