L’edizione romana de La Repubblica stamattina apre così: “Tar, schiaffo a Raggi: «Sul referendum Atac dichiari vittoria dei Sì»”.  Sindaca commissariata per non aver mai comunicato i risultati della consultazione del 2018. La prima cittadina tace ed esulta “Azienda risanata”.

Marina de Ghantuz Cubbe nel suo pezzo scrive: “Nelle stesse ore in cui il Tar del Lazio bacchetta Virginia Raggi, le ordina di proclamare la vittoria del Sì al referendum su Atac e nomina un commissario pronto a sostituirla, la prima cittadina esulta per i “miracoli” della sua amministrazione, che avrebbe salvato l’azienda di trasporto pubblico. Così, tra una sentenza e un post su Facebook, intanto studenti e lavoratori romani trascorrono la mattinata su autobus e metro affollate, con la stazione Termini che alle 8 del mattino ha chiuso per un guasto e la polizia locale che insieme al personale Atac fa entrare a scaglioni le persone che però poi viaggiano schiacciate una volta sul mezzo. (…)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here