“La “tassa sugli extra-profitti” viene ormai chiesta da tutti per finanziare qualsiasi tipo di spesa.

Tutti tranne Italia Viva, che non partecipa affatto alla moda demagogica del momento”.

Lo scrive il responsabile economico di Italia Viva Luigi Marattin, presidente della Commissione Finanze alla Camera, che spiega: “L’intervento sui cosiddetti “extra-profitti” è stato un intervento (ben lungi dall’essere tecnicamente perfetto, anzi) una tantum per tamponare un’emergenza, non è il pozzo senza fondo per una politica assetata di spesa pubblica”.