Vasta operazione della Polizia Locale di Roma Capitale martedì 7 alla Stazione Termini, a via Giolitti, all’altezza del ballatoio di via Cappellini, dove sono stati eseguiti controlli sulle attività commerciali e sulle persone. 58 i fermati, di cui 40 condotti al fotosegnalamento del Comando di via della Consolazione per accertamenti relativi all’identità e alla regolarità della posizione sul territorio nazionale.

 

Verifiche sono state effettuate in dieci attività commerciali e di somministrazione. Un laboratorio di estetica è stato posto sotto sequestro penale per gravi irregolarità sulla sicurezza dei locali. Diverse le sanzioni amministrative comminate per prodotti non tracciati, mancata esposizione di prezzi, presenza di faretti e insegne non autorizzati, assenza di cartelli di apertura e chiusura delle attività e altre infrazioni.

 

Non sono mancate denunce penali per eco-reati. Accertamenti in corso anche nei confronti di due attività ricettive che non hanno provveduto al versamento del contributo di soggiorno, previsto dalla legge. Sono poi 80 le sanzioni comminate per sosta irregolare e 9 le auto rimosse. Alle procedure di identificazione ha collaborato il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri.

 

L’attività a Termini integra il piano dei controlli messo in atto alla stazione dal Comando Generale della Polizia Locale. Nell’ultimo mese sono oltre 2.000 gli accertamenti che comprendono attività di polizia stradale e contrasto all’abusivismo commerciale, con 7.300 sanzioni al codice della strada e 27 veicoli sospesi dalla circolazione. Oltre 10.000 gli articoli posti sotto sequestro per commercio abusivo su area pubblica, 22 le persone denunciate per reati tra cui rissa, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, vendita di merce contraffatta e inosservanza delle leggi sull’immigrazione. Più di 20 gli interventi di bonifica e sanificazione nella zona, in particolare in piazza dei Cinquecento, nei giardini di via L. Einaudi, in via Giolitti e nel sottopasso Turbigo.

IL COMMENTO DELLA SINDACA – La sindaca di Roma; Virginia Raggi, ha commentato così l’operazione della Polizia Locale: “Siamo al fianco dei cittadini e dei negozianti onesti. La Polizia Locale di Roma Capitale ha effettuato diversi controlli nell’area della stazione Termini: un segnale importante e forte sia in termini di contrasto alle attività abusive e illecite sia come presidio costante di un’area nevralgica della città.

In via Giolitti, all’altezza del ballatoio di via Cappellini, sono stati eseguiti una serie di controlli alle attività commerciali e alle persone: sono stati 58 le persone fermate, di cui 40 condotte al fotosegnalamento. Multati anche diversi negozi per prodotti non tracciati, mancata esposizione di prezzi, presenza di faretti e insegne non autorizzati, assenza di cartelli di apertura e chiusura delle attività. Sono state anche eseguite denunce per eco reati.

Pensate che solo nell’ultimo mese la Polizia Locale, che ringrazio per il lavoro svolto, ha effettuato sempre in zona Termini oltre 2.000 controlli sia di polizia stradale che di contrasto all’abusivismo commerciale. Bilancio? 7.300 multe per violazione del codice della strada e 27 veicoli sospesi dalla circolazione. Non solo: oltre 10.000 gli articoli posti sotto sequestro per commercio abusivo su area pubblica, 22 persone denunciate per reati come rissa, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, vendita di merce contraffatta e inosservanza delle leggi sull’immigrazione. Infine sono stati più di 20 gli interventi di bonifica e sanificazione svolti.

Numeri che dimostrano l’impegno quotidiano e incessante per garantire legalità, rispetto delle regole, sicurezza e tutela del decoro”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here