Un terremoto di magnitudo Richter 4.4 è avvenuto alle 18:35 (ora italiana) al confine tra Lazio e Abruzzo, tra le province di Frosinone e quella dell’Aquila. Epicentro a 5 km a sud est di Balsorano, in provincia de L’Aquila, ad una profondità di 14 chilometri.

Dalle 18.40 il traffico sulle linee Sulmona – Avezzano, Roccasecca – Avezzano e fra Ceprano e Cassino (linea Roma – Cassino), è stato sospeso, in via precauzionale, per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura da parte dei tecnici di RFI a seguito della scossa. Sulla linea AV Roma – Napoli, per lo stesso motivo – ha riferito RFI poco prima delle 19 -, i treni già in viaggio procedono con limitazione di velocità fino alla verifica dei tecnici di RFI. Gli altri convogli percorrono l’itinerario alternativo via Formia.

Alle 21 l’ultimo aggiornamento: attivati servizi sostitutivi con autobus a seguito dell’evento sismico che ha interessato le seguenti linee nel territorio fra l’Abruzzo e il Lazio:

Roma – Sulmona: attivati servizi sostitutivi con autobus fra Cocullo, Anversa e Tagliacozzo.

Roccasecca – Avezzano: attivati servizi sostitutivi con autobus intera tratta. La circolazione ferroviaria rimane sospesa fino alle ore 12 di domani 8/11/2019.

Roma – Napoli AV: i treni percorrono l’itinerario alternativo via Formia. Attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Napoli Centrale e Napoli Afragola per i convogli che non effettuano la fermata a Napoli Afragola.

Roma – Cassino: traffico sospeso fra Ceprano e Cassino. Treni attestati a Frosinone e Cassino e attivato un servizio sostitutivo con autobus.

Ancora in corso le verifiche all’infrastruttura da parte dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here