“Sui rifiuti da Raggi solo slogan e bugie. Nel giorno della nostra visita con Matteo Salvini al TMB di Rocca Cencia abbiamo constatato il protrarsi di una situazione rifiuti fuori controllo. La Raggi ne aveva promesso la chiusura ma la struttura prosegue nella sua operatività faticando a sopperire al carico di lavoro. Avremmo voluto effettuare un sopralluogo ma l’Ama continua a mostrarsi superiore rispetto all’interessamento dei parlamentari e consiglieri della Lega davanti a cui le porte dello stabilimento continuano ad rimanere sbarrate”. Così il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni, vicepresidente della commissione ambiente.
“In tutto ciò, ieri, in Consiglio Comunale sono stati stanziati altri 100 milioni a riprova di un comparto strategico che sta affondano con le tonnellate di rifiuti che restano fuori dai cassonetti (quindi impossibili da differenziare), con il Tmb di Rocca Cencia ultimo reduce della gestione 5 stelle e con i miasmi avvertiti dalla Capitale intera. Dal punto di vista istituzionale mancano i punti di riferimento per gestire il ciclo dei rifiuti e della pulizia in città”, conclude Bordoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here