“Un edificio popolare occupato abusivamente. I box commerciali trasformati in alloggi, in spregio a ogni regola urbanistica e di sicurezza. Energia elettrica e gas rubati con allacci di fortuna. Questa la situazione di degrado che gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno trovato nello stabile Ater in via Giorgio Morandi, a Tor Sapienza, periferia est di Roma”. Lo scrive la sindaca di Roma, Virginia Raggi sulla sua pagina facebook.

“Nel seminterrato dell’edificio gli occupanti abusivi avevano trasformato i box commerciali in veri e propri appartamenti, dove i caschi bianchi hanno potuto accertare abusi edilizi, furto di energia elettrica ed allacci abusivi alla rete del gas.

Nell’edificio sono state identificate circa 40 persone, condotte in seguito al Comando dei vigili per il foto-segnalamento. Ringrazio le donne e gli uomini del V gruppo e della sezione Pics della Polizia Locale, intervenuti su una situazione di degrado e illegalità che la nostra Amministrazione e i cittadini onesti non possono tollerare”, conclude la sindaca.

LA NOTA DELLA POLIZIA LOCALE“Questa mattina gli agenti del V Gruppo e Reparto Pics, sono intervenuti in via Morandi #municipio5, per eseguire delle operazioni di censimento presso uno stabile Ater, dove i locali commerciali e i box del seminterrato erano stati trasformati in appartamenti. All’interno trovate 45 persone, tutte di nazionalità straniera, tra cui alcuni minori.

Gli agenti hanno potuto accertare numerosi illeciti: occupazioni abusive, irregolarità edilizie , furto di energia elettrica e allacci abusivi alla rete del gas. Rinvenuti inoltre numerosi prodotti di profumeria contraffatti, posti sotto sequestro. I responsabili, su cui sono in corso ulteriori accertamenti, verranno perseguiti a a livello amministrativo e penale. Sul posto intervenuti tecnici Acea e Italgas, oltreché personale Ater e operatori della Sala Operativa Sociale.

Una decina di persone, sono state condotte presso il Comando Generale per le procedure di foto-segnalamento. Le operazioni sono tuttora in corso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here