“Il comportamento della società Tundo – che gestisce il trasporto scolastico per ragazze e ragazzi con disabilità – è inqualificabile. Il trasporto scolastico delle ragazze e dei ragazzi con disabilità è un servizio importantissimo e delicato e non può essere oggetto di omissioni come quelle che stanno avvenendo ancora una volta in queste ore, perpetrando un disservizio inaccettabile”.

Così in una nota l’Assessora alla Scuola, Lavoro e Formazione di Roma Capitale, Claudia Pratelli.

“Quando ci siamo insediati abbiamo trovato una situazione disastrosa, che si protraeva ormai da tempo senza che nessuno la prendesse in mano: un’azienda allo sbando che non erogava le corse, nè pagava i lavoratori – continua Pratelli -.  Abbiamo lavorato senza sosta e senza alcun pregiudizio per risolvere gli innumerevoli problemi che abbiamo riscontrato a partire dall’ accordo sindacale promosso dal sindaco Gualtieri appena insediato con il quale si predisponeva il pagamento in surroga dei lavoratori e un cronoprogramma di rientro alla normalità entro il 15 novembre 2021. Accordo che però la società Tundo non ha rispettato, creando ogni giorno nuovi problemi e disattendendo i suoi obblighi con un atteggiamento irresponsabile, che non tiene conto né dell’importanza del servizio, nè degli sforzi messi in campo da questa amministrazione. In queste settimane abbiamo provveduto ad uno stanziamento straordinario di risorse per affidare una parte del servizio alla società Taxi 3570 a copertura delle corse non garantite dalla società e ordinato 17 macchine di altre società, per supportare il servizio, sempre in modo integrativo.

Il protrarsi di questo balletto sulla pelle delle persone per cui ogni mattina il servizio è a rischio non è più tollerabile. Questa arroganza e mancanza di professionalità non puó trovare più spazio.

Per questo è con soddisfazione che annunciamo l’aggiudicazione d’urgenza della gara che assegna il servizio di trasporto, tra cui quello riservato per gli alunni con disabilità, per i prossimi 8 anni, a partire già da gennaio 2022, quindi dal rientro dopo la pausa natalizia. Finalmente, dopo molti ritardi, la gara ha avuto una importante accelerazione e già stamane si è svolto un primo incontro tecnico con gli aggiudicatari per l’organizzazione del servizio”, conclude l’assessora Pratelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here