“La riapertura di Musei e siti archeologici è stata una vera e propria boccata di ossigeno per molti lavoratori e famiglie su un territorio, quello della Capitale, che ha nel turismo culturale uno dei più importanti pilastri. Invitiamo tuttavia le istituzioni a valutare la possibilità di una loro riapertura durante il weekend, ovviamente nel rispetto del contingentamento e almeno per quanto riguarda i siti all’aria aperta: a fronte della possibilità di accedere ai luoghi da visitare, infatti, figure lavorative come le guide turistiche devono ricorrere al turismo locale, per definizione più disponibile durante il fine settimana”.

E’ quanto si legge in una nota del Segretario Generale della Fisascat-Cisl di Roma Capitale e Rieti, Stefano Diociaiuti, in cui si aggiunge che “la riapertura durante i giorni feriali rappresenta  una consolazione magra per le guide turistiche, alle prese con grandi difficoltà economiche ormai da mesi: per inciso, l’ultimo ristoro erogato dal Mibact ha soddisfatto solo 6090 tra i circa 40mila accompagnatori e guide abilitati su tutto il territorio nazionale”.

“Il territorio della Capitale – conclude il sindacalista – ospita una serie straordinaria di musei e siti, molti dei quali all’aria aperta, come Ostia antica e le Terme di Caracalla: la loro apertura nel weekend potrebbe rappresentare un grande aiuto per le guide”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here