Uno spazio rinnovato capace di rispondere ai moderni criteri di flessibilità di utilizzo, sostenibilità e confort degli ambienti. Un luogo innovativo e funzionale proiettato al futuro. È questo il concept del progetto di ristrutturazione, i cui lavori hanno preso avvio questa mattina, dell’attuale sede istituzionale dell’Agenzia regionale del turismo per la Regione Lazio.

L’immobile di proprietà regionale, ubicato a Roma in via Parigi in un contesto di grande valore architettonico e storico caratterizzato dalla presenza delle Terme di Diocleziano, costituisce il luogo deputato alla promozione dell’offerta turistica in Italia e nel mondo e deputato a ospitare le delegazioni estere nell’ambito delle proprie competenze, costituendo di fatto un luogo di visibilità e rappresentanza per la promozione della destinazione Lazio.

I lavori di ristrutturazione consentiranno di massimizzare le potenzialità dell’immobile, di creare un open space utile alla condivisione del lavoro, secondo un approccio caratterizzato da politiche di efficientamento energetico, di riservare spazi utili al co-working e locali da destinare agli uffici regionali di supporto alla Conferenza dei Presidenti della Regione.

“Un nuovo luogo moderno, innovativo e di socialità attraverso il quale promuovere la nostra offerta turistica. All’interno di uno spazio unico, che affaccia sulle Terme di Diocleziano, sorgerà un hub tecnologico, sostenibile ed efficiente. Un luogo che non sarà solo di rappresentanza, ma che avrà anche spazi di lavoro condivisi. Dal rilancio del turismo passa il futuro della nostra Regione, ne siamo consapevoli e continueremo ad investire nel settore”, ha dichiarato Daniele Leodori, Vicepresidente della Regione Lazio.

“Considerata la vetustà dell’immobile, si è reso necessario intervenire per avviare un lavoro di ristrutturazione e valorizzazione dell’ambiente, ciò consentirà di creare un hub del turismo innovativo ed efficiente che sarà un punto di riferimento per le imprese e le associazioni di categoria del settore”, ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore al Turismo della Regione Lazio.  “Nel ripensare gli spazi sono state considerate le bellezze che circondano la struttura, così grandi vetrate sulle terme di Diocleziano saranno la nostra finestra sulla storia e l’archeologia, la cui unicità sarà percepita anche dall’interno in modo da rendere plastico il dialogo tra arte, storia e turismo in quello che sarà il nostro luogo di rappresentanza. Avremo presto uno spazio aperto e flessibile, sostenibile e tecnologico, in cui la saranno favorite la socialità e lo scambio di idee e in cui saranno accolte le delegazioni estere. La consegna delle chiavi di inizio lavori di oggi rappresenta un momento rilevante nel percorso che consentirà non solo di incrementare il prestigio dell’immobile, ma anche di migliorare l’attività di promozione turistica della destinazione Lazio”, ha concluso Corrado.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here