“Esprimo la mia vicinanza ai lavoratori e alle lavoratrici in presidio questa mattina davanti al Ministero dello Sviluppo Economico. La crisi del settore a Roma si fa sentire forte e impatta duramente sui livelli occupazionali. Dietro le procedure di licenziamento in atto a Roma c’è la vita di centinaia di famiglie. Per questo è fondamentale un’assunzione di responsabilità da parte di tutti, una responsabilità che chiama direttamente in causa anche i datori di lavoro: sono stati messi in campo molti strumenti e vanno usati per tutelare l’occupazione. La crisi non puó essere l’occasione per sostituire lavoratori. Il supporto a un settore strategico e la tutela del lavoro devono essere gli obiettivi principali che tutte le parti concorrono a raggiungere”.

Così in una nota Claudia Pratelli, Assessora alla Scuola, Lavoro e Formazione di Roma Capitale