“Mentre ora altri sindacati chiacchierano per prendersene il merito, si conclude una epopea che ha visto USB sempre a fianco dei lavoratori della graduatoria del Sant’Andrea a Roma. A differenza dei soliti noti.

Il primo concorso per infermieri nel Lazio dopo oltre 10 anni. La graduatoria più grande del centrosud: 7474 idonei infermieri al concorso pubblico del Ospedale Sant’Andrea di Roma. Una graduatoria da cui avrebbero assunto solo 3600 professionisti”.

Così in una nota USB Sanità Lazio.

“Due anni di lotta, mobilitazioni, denunce e incontri con l’assessorato regionale per dimostrare che il Servizio sanitario del Lazio aveva bisogno di essere riqualificato – spiega il sindacato -. Che era fondamentale assumere tutti e tutte gli/le idonei/e.

Due anni al fianco degli idonei organizzati nel Movimento Permanente Infermieri. Due anni in cui abbiamo riprodotto un principio ormai dimenticato, il sindacato se non è strumento nelle mani di lavoratori e lavoratrici è una scatola vuota.

Insieme agli idonei non abbiamo arretrato di un centimetro: a dimostrazione che solo la lotta paga, venerdi 21 gennaio 2022 la graduatoria del Sant’Andrea è ufficialmente esaurita, con la chiamata degli idonei fino alla posizione 7474.

Una bellissima vittoria, che dà sicurezza a migliaia di precari e precarie e che dà a tutti noi la giusta spinta per pretendere un Servizio sanitario di qualità e senza precariato, consapevoli che solo insieme possiamo raggiugere il traguardo.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno dato fiducia, i compagni e le compagne che continuano a sostenerci.

La strada è tracciata ed è solo all’inizio.

Ci vediamo nelle piazze il 28 gennaio per lo sciopero della Sanità!”, conclude USB Sanità Lazio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here