La medicina territoriale e l’assistenza sociosanitaria sono da tempo al centro delle istanze della UGL Salute. “E la Corte dei Conti ascoltata in audizione alla UE – dice il Segretario Nazionale Gianluca Giuliano –vha confermato come andrà posta assoluta attenzione alla distribuzione e utilizzo di parte dei fondi del Recovery Plan per dare forza e impulso a interventi che serviranno a innalzare il livello dei servizi per i cittadini, creando una adeguata rete territoriale e di assistenza domiciliare.  Allentare la pressione sulle grandi strutture di ricovero, in questa fase di emergenza anche attraverso l’istituzione di Ospedali di Comunità, sarebbe fondamentale. Tutto questo – conclude il sindacalista – potrà esser ottenuto solo attraverso forti investimenti da parte del SSN con assunzioni di operatori sanitari a tempo indeterminato e garantendo loro una adeguata formazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here