I Centri di Formazione Professionale della Città metropolitana hanno aderito al progetto “Un albero per il futuro”, voluto dal Ministero della Transizione ecologia in accordo con l’Associazione “Falcone e Borsellino” ed alcuni di essi sono stati selezionati per la consegna di alcune talee da mettere a dimora, piante speciali provenienti dalla duplicazione dell’Albero di Falcone, fulcro del progetto di educazione alla legalità ambientale.
Sono quasi 900 gli Istituti scolastici che hanno aderito e intrapreso questo percorso verso la consapevolezza dell’importanza degli alberi per il contenimento dei cambiamenti climatici e la conservazione ambientale, con il supporto dei Carabinieri della Biodiversità. Oggi l’evento presso il Centro di Formazione professionale di Marino, cui ha partecipato il Consigliere delegato Daniele Parrucci.
“La presenza dell’Albero di Falcone concorrerà a sensibilizzare i ragazzi al tema dell’impegno sociale ma anche all’importanza della salvaguardia ambientale. Abbiamo aderito convintamente a questa iniziativa, dall’altissimo valore simbolico, nata dalla collaborazione tra forze armate e istituzioni, come Carabinieri, Fondazione Falcone, Comune e Soprintendenza di Palermo. Piantare oggi una parte dell’albero che incarna l’ideale della legalità, alla base di ogni nostra azione, significa  far crescere il suo seme nelle fasce più giovani della nostra società, rendendo tangibile allo stesso tempo il valore sempre più attuale e imprescindibile della sostenibilità ambientale”.

Così Daniele Parrucci, Consigliere Delegato alle Politiche scolastiche della Città metropolitana di Roma Capitale.