“È di ieri 08/01/2020 la notizia di un autobus in gestione alla Roma Tpl che ha tenuto prigionieri i passeggeri per 45 minuti nell’ora di punta a causa di un guasto alle porte. La vettura era sprovvista dei martelletti di emergenza e pertanto l’autista non ha potuto far evacuare il mezzo fino all’arrivo delle forze dell’ordine.  Questa è solo una delle problematiche che USB denuncia da tempo, causate dalla inadeguatezza dei privati nella gestione del servizio pubblico dei trasporti”. Così in una nota l’Unione Sindacale di Base.

“A peggiorare la situazione, l’atteggiamento arrogante delle aziende che puniscono con la sospensione dal servizio e dalla retribuzione i lavoratori coscienziosi che segnalano i mezzi mal funzionanti – spiega il sindacato -. A questo clima di continue intimidazioni si aggiunge il persistere del mancato pagamento ai lavoratori dei fondi previdenziali complementari.

I lavoratori del TPL Privato di Roma tornano a scioperare per la loro salvaguardia e per la tutela degli utenti, in difesa di un servizio pubblico sempre più martoriato dallo sciacallaggio degli appetiti economici delle società private. Lunedì 13 gennaio 2020, dalle ore 08:30 alle ore 17:00 e dalle ore 20:00 a fine servizio. Sciopero di 24 ore. I lavoratori in sciopero per i loro diritti, per un servizio pubblico di qualità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here