“In campagna elettorale avevano messo al centro proprio l’internalizzazione dei numerosi servizi alla persona per escludere le cooperative sociali e per non ricadere nella rete di Mafia Capitale. Oggi la maggioranza a 5 Stelle dell’Assemblea capitolina ha espresso voto contrario alla delibera di iniziativa popolare per internalizzare gli AEC/Oepa, gli operatori che assistono i disabili nelle scuole. L’ennesimo atto di disprezzo che la giunta pentastellata rivolge alla città di Roma e, in questo caso, proprio alle categorie più fragili che durante il lockdown sono state emarginate dall’istruzione”. Così in una nota l’Unione Sindacale di Base – Federazione di Roma.

“Sono tante le promesse non mantenute – spiega il sindacato -. Avrebbero potuto salvare la faccia ma hanno dimostrato ancora una volta di non avere coraggio politico per governare la nostra città.

Dicevano di essere diversi da tutti e che loro non sarebbero caduti nelle reti torbide di chi a Roma ha sempre fatto da padrone… Missione fallita, avete scelto da che parte stare e non è la parte di chi vive in questa citta. Voi avete perso nella maniera più indegna!”, conclude l’Unione Sindacale di Base – Federazione di Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here